• Categoria: Educazione sessuale
  • Categoria: Educazione sessuale

La prima volta

La prospettiva del primo rapporto sessuale genera sempre una miscela di curiosità, preoccupazioni, incertezze e anche paure che possono contrassegnare il clima e la qualità dell’esperienza. Ciò è determinato da ragioni di ordine psicologico ed emozionale, ma anche dal contesto culturale nel quale il soggetto vive e dal credo religioso che egli segue. Questa esperienza tuttavia rappresenta un momento molto speciale nella vita di una persona e dovrebbe essere affrontata in modo sereno, partecipe, desiderato e seguendo i propri ritmi interni. Così come il divieto e quindi il sentimento di colpa che la sua trasgressione può generare, altrettanto negativa è la sensazione di obbligo nel quale si può inserire. Per gli adolescenti maschi può essere vissuta come una necessità obbligatoria di iniziazione, che può quindi prescindere da un coinvolgimento affettivo ed emotivo con la partner. Per le adolescenti invece il primo rapporto sessuale può essere sperimentato senza una vera disponibilità laddove il partner si ponga in una posizione ricattatoria. Non è infatti raro che vengano fatte pressioni alla ragazza dando all’esperienza il significato di una prova d’amore. Questo tipo di prove passano per altri comportamenti e non c’è un momento necessariamente giusto per avere il primo rapporto sessuale, come pure non c’è un’età particolarmente adeguata. E’ necessario che questo aspetto importante della vita sessuale trovi invece la sua autorizzazione in rapporto alla propria soggettività e alle sue variabili. Dipenderà allora dal livello di crescita personale, dal tipo di relazione con il partner, dal significato che la sessualità e soprattutto il primo rapporto sessuale completo hanno nell’economia di un determinato periodo della vita. Chi non si sente pronto per sperimentarlo è bene quindi che non si forzi, né si lasci forzare. Dalla alla qualità di quella prima esperienza molto spesso dipendono infatti, spesso per molto tempo, anche le successive. La tempesta emozionale che le si può associare porta sovente anche a trascurare la messa in atto di pratiche contraccettive e di protezione verso le malattie sessualmente trasmesse. Disporsi al primo rapporto sessuale implica anche la necessità di essere consapevoli degli eventuali rischi e porre in essere misure idonee ad evitarli. La “prima volta” è quindi un’esperienza che non deve prescindere dal contatto pieno con le proprie emozioni, i propri tempi, la propria disponibilità, il proprio desiderio e anche da qualcosa di più prosaico, ma molto utile: il preservativo. DOMANDE E RISPOSTE La donna perde sempre sangue al primo rapporto? Non sempre, perché dipende dalla forma dell’imene. Questa formazione ha forma, consistenza ed irrorazione sanguigna variabile. Così, se è molto sottile la sua lacerazione, con il primo rapporto sessuale non comporterà alcuna perdita ematica. Come pure, evidentemente, se, come qualche volta accade, non è presente e se è così elastica da non rompersi durante i rapporti sessuali. Il dolore che si prova la prima volta è dovuto alla rottura dell’imene? No, la rottura dell’imene può, al più, dare un piccolo fastidio transitorio. Più frequentemente il dolore nasce da una tensione che si manifesta quando l’esperienza non è davvero desiderata, quando è vissuta con sensi di colpa, quando è temuta una gravidanza e quando vi è un disagio nei confronti del proprio corpo. In questi casi la tensione si ripercuote sul rilassamento della muscolatura vaginale (in particolare dell’ingresso della vagina) e sul livello di eccitazione (con conseguente mancanza di lubrificazione) che potranno essere i responsabili del dolore. Il primo rapporto sarà soddisfacente come quelli che verranno dopo? Probabilmente no, perché a provare piacere si “impara” poco alla volta. Occorre sviluppare la confidenza con il proprio corpo, conoscerlo a poco a poco, scoprire quali sono i punti più sensibili, i gesti ed i movimenti preferiti. E, soprattutto, senza paure e timori. E riuscirci durante la “prima volta” è un po’ difficile.
La cosa più importante è usare una precauzione per proteggersi dalle malattie, qui di seguito potete trovare un sexy shop online che vende profilattici.



Per saperne di più riguardo l'educazione sessuale per i più giovani

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!