AL BAGNINO PIACE MATURA - terza parte

AL BAGNINO PIACE MATURA - terza parte Trascorsi 5 minuti, l'ho guardato con aria maliziosa. - Senti, mio bel bagnino, sono contenta di averti fatto godere, ma adesso tocca a me... - Hai ragione Rosy, tutto quello che vuoi... - Vedi un po' tu... però non fare casino perché non voglio che gli altri clienti se ne accorgano... Mi sono sdraiata sul letto a gambe divaricate. Valerio mi ha leccato appassionatamente. La sua lingua era ruvida e temeraria, ha spalancato le labbra vaginali ancora un po' secche data l'età, e le ha rese umide e calde. Poi ha raggiunto il clitoride e, con due dita, il punto G. Dopo questi preliminari, con dolcezza, mi ha scopato col suo cazzone di nuovo super-duro. Era un po' rozzo, ma nello stesso tempo efficace, perché sentivo ogni singolo centimetro penetrare dentro la mia anziana fica. Dapprima spingeva lentamente, poi con un ritmo sempre più veloce. Affondava il cazzo e lo ritraeva, spingendo, spingendo, spingendo fino all'utero. Il suo membro si gonfiava sempre di più dentro la mia vagina unta e sfondata. Mordendomi la bocca per non gridare, finalmente sono venuta anch'io. E' stato bellissimo e travolgente. A parte i ditalini, erano diversi mesi che non scopavo. Lui però non aveva nessuna intenzione di smettere. Anzi, mi ha chiesto se volessi essere inculata. Io soffro di emorroidi, ma come potevo dire di no? Gli ho chiesto di sfilarsi e sono andata in bagno a prendere i "divaricatori anali" che uso per defecare. Valerio ha capito subito e, sputandoci sopra, mi ha massaggiato lo sfintere con quello più sottile, poi con quello medio ed infine con il più grosso. Come già accaduto prima, era un po' rozzo ma, nello stesso tempo, molto efficace. Mi ha fatto mettere a pecorina, ha mirato il suo pene e me l'ha infilato delicatamente in culo. Sapevo che mi avrebbe fatto un po' male, ma ne avevo proprio voglia. Poi ha dato un colpo più forte ed è riuscito ad affondare il cazzone fino ai suoi testicoli, muovendosi più in fretta e montandomi con le mani sui fianchi. Ho cominciato a godere come una vacca, gridavo senza più trattenermi mentre raggiungevo un secondo ed un terzo orgasmo. Lui ha pompato finchè non ha svuotato nel mio culo tutto lo sperma accumulato. Ci siamo incontrati ancora 4-5 volte a casa sua. Chissà, forse l'estate prossima tornerò a Gabicce Mare. FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!