• Pubblicata il:
  • Autore: GAETANO XXL
  • Categoria: Racconti trav
  • Pubblicata il:
  • Autore: GAETANO XXL
  • Categoria: Racconti trav

EVVIVA LE TRAV!!! - parte 2

EVVIVA LE TRAV!!! - parte 2 - Vuoi provare prima tu? - Prima io... che cosa? - A mettermelo in culo, lo sai o non lo sai che sono una travestita? - Ah sì, allora facciamo prima io. Non credo di voler sperimentare il mio lato B, e poi sei talmente bella che non mi sembra possibile che... - Che...? - Che tu abbia il coso... - Cosa è il coso? - Il pisello, il pene... insomma il cazzo! Io vedo solo una donna stupenda e sexy... - Te ringrazio, ma sia che cominci tu o che comincio io, ora me devo togliere i boxer. Sei pronto? Non ho fatto in tempo a rispondere che se li era già levati. Aveva un pene e dei testicoli ben fatti, proporzionati e depilati. Niente a che vedere con le misure esagerate che, vere o fasulle, si sentono in giro. Meno male! Se avessi cambiato idea, mi avrebbe fatto sicuramente "meno male"! Mi ha in filato un profilattico (ovviamente lubrificato) e si è messa a quattro zampe ondeggiando il culo.. - Forza Gaetano, tocca a te. Inculami e fammi godere... Vedere da dietro i suoi gemitali ciondolare era solo un dettaglio, stavo per introdurre il mio cazzo dentro una uomo ed era lei a chiederemelo. In quei momenti non mi passava neanche per la testa che l'avevo pagata. Ho puntato la cappella sul buco e l'ho penetrata in modo maldestro e imbranato. Eppure è scivolato fino in fondo senza problemi. - Ok. bravo. Adesso spingi avanti e indietro, prima piano e poi più veloce, alternando il ritmo e cercando di non venire in fretta. L'ho afferrata per i fianchi, ho chiuso gli occhi e l'ho sbattuta pensando all'esame di Diritto Civile che devevo sostenere la settimana seguente. Era troppo bello! Sentivo i miei coglioni che urtavano le sue chiappe a pochi centimetri dai suoi. Lei ansimava e gemeva. - Ancora, ancora... dài... così... così... Erano già circa 3 minuti che pompavo (non ridete e ricordatevi che era la prima volta. Adesso resisto anche per 4 minuti!) Non mi importava se faceva finta o no, ero talmente gasato che le ho dato anche qualche schiaffetto sulle chiappe, come fanno i cow boy. Così mi sono deconcentrato e ho eiaculato mezzo bicchiere di sperma. Quando, tenendolo alla base, stavo estraendo il cazzo dall'ano, il serbatoio del preservativo è scoppiato per la troppa pressione e le inondato il culo. - Scusa... io non volevo... - Non preoccuparti, sono sicura che non rimarrò incinta... Mentre mi dava due fogli di carta da cucina per assorbire la sborra, ************ puliva con lo scottex se stessa e le lenzuola, facendo involontariamente ballonzolare le sue tettone invitanti e capezzolute.. - Allora, ti è piaciuto? - Piaciuto? E' stata una goduria pazzesca! Sei la più brava e bella trav sulla faccia della terra! - Perchè, con quante sei stato? - Ok, figura di merda! Colpito e affondato. - Dài su, adesso ce rilasciamo un po' e poi me dici se vuoi provare il lato B... è già compreso nel prezzo... Sono passati altri 10 minuti e, tra due rum, una sigaretta solo per lei (io non fumo) ed il quiz prima del telegiornale, il mio uccello si stava gonfiando di nuovo. - Gaetano, tu sei proprio ardente! Vàmos também o lado B? (Proviamo il lato B?) Ha preso dal comodino un aggeggio strano, l'ha spalmato con la crema, mi ha girato su un fianco e mi ha lubrificato il deretano. - Ma cos'è... un vibratore? - Nooo, tranquillo, è un semplice dilatatore per emorroidi. Succhiami il cazzo, fammelo diventare duro e poi sentirai... Quando ha avuto una buona erezione, si è messa un preservativo e mi ha penetrato con delicatezza. Mi ha preso per le maniglie dell'amore (le mie) come se fossero briglie per guidare un cavallo. Lei continuava a spingere e io all'inizio sentivo parecchio dolore, ma piano piano si è trasformato in un piacere travolgente e sono venuto senza neanche farmi toccare il cazzo. Ha proseguito a lungo, spingendo molto più forte, massaggiandomi il pene e toccandomi le palle. Non so quanto tempo sia passato, ero troppo eccitato ed ho avuto un altro orgasmo con sborrata finale. Mi ha inculato ancora e ancora, finchè non è venuta anche lei. Ci siamo sdraiati sul letto a riposare e, dopo un po', si è alzata ed ha aperto un cassetto dell'armadio. - Gaetano, vedi questa foto? Sono io a 18 anni. A Bahia, tutti me prendevano in giro perchè ero grassa e me chiamavano "a gordura" (la cicciona). Così sono scappata a Sao Paulo da mia zia Estrèla, lei mi ha pagato un dietologo e sono dimagrita 25 chili! Allora tutte le femmine me venivano dietro, ma io ero diversa e me ricordavo il loro disprezzo di prima! Comprendi? Semplicemente perfetto. Anche lei era stata rifiutata e derisa. Anche lei era stata una cicciona. Se accettasse, me la sposerei pure! Intanto, da tre settimane, ci incontriamo il lunedì ed il mercoledì. Lei mi fa da insegnante e dice sempre: - Olà Gaetano, quando volerai da solo, ricordati di me! FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!