IL MIO EX "BOY" DEL LICEO - 2^ parte

IL MIO EX "BOY" DEL LICEO - 2^ parte

E' stato super-mega-imbarazzante! Sono riuscita a tirare giù la gonna in fretta, ma lui era mezzo nudo, aveva il cazzo dritto e la sua faccia era rossa come un peperoncino. Insomma, era brillo e non reagiva. Invece, i tre imbecilli ridevano di noi e attiravano gente dalla sala. Così il padrone di casa e coraggioso Denis si è volatilizzato non so dove, senza nemmeno un "ciao". Io sono rimasta sola come una cretina, con tutti che mi guardavano come se fossi una "girl" professionista, o meglio una troia che la dava via come il fornaio fa con il pane.
Ho provato vergogna e, quando Ricky, mi ha dato della puttana davanti alla platea dei benpensanti, ho sbroccàto!
Ho improvvisato uno strip-tease col sottofondo di "Sei nell'anima" di Gianna Nannini che proveniva dalla sala, ed ho sfidato i loro sguardi di accusa con una scena da porno-star, masturbandomi davanti a loro, gemendo, ed implorando i maschi presenti di scoparmi. Le ragazze scandalizzate, hanno immediatamente trascinato i loro boys dentro la sala, mentre Ricky, vigliacco ed invertebrato come Denis, c'è rimasto di merda e si è volatilizzato pure lui.
L'unico ad approfittare dell'offerta speciale, è stato il fratello di Denis, 19 anni e piuttosto sveglio. Si è avvicinando mostrandomi un preservativo e dicendomi di stare tranquilla. Io sospettavo che qualcuno ci stesse ancora vedendo o sentendo, ed ho continuato la commedia.
- Oooh, per favore, sì...dammi il tuo cazzo. Ma subito, adesso!
Ha afferrato i miei fianchi e mi ha messo a pecorina sul pavimento, ha appoggiato il suo pene tra le mie natiche. Ha strofinato l'uccello sulla figa per farlo diventare più duro, ha infilato il preservativo e mi ha scopato, senza se e senza ma. Gemevo volutamente ad alto volume, scuotendo la testa come una schiava del sesso.
La forza della sua penetrazione mi spingeva in avanti e devo ammettere che mi piaceva. La mia vagina era già su di giri da mezz'ora e sono arrivata all'orgasmo, amplificato ma vero, in meno di 5 minuti. Inutile aggiungere che anche lui ha scaricato il suo serbatoio nell'altro serbatoio subito dopo. E' stato gentile e premuroso, mi ha accompagnato a casa in macchina scusandosi per il comportamento del fratello. Mi ha anche proposto di fargli un pompino ma, data l'assenza di pubblico, ho declinato l'invito e sono andata a nanna.
Oggi pome, l'invertebrato (Ricky) mi ha chiamato al telefono per scusarsi. LUI ha chiamato ME per scusarsi! Gli uomini sono proprio senza palle, quelle che hanno, attaccate per caso sotto l'uccello, devono proprio essere fatte di camomilla!

FINE

Vota la storia:




08/03/2017 15:07

sara

Che cavolata!!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!