SOTTOMISSIONE O TROIAGGINE? - 2^ parte

SOTTOMISSIONE O TROIAGGINE? - 2^ parte Nel frattempo, le ha tolto del tutto la gonna e le ha abbassato le mutandine, mettendo in luce il culo pieno di lividi rossastri. Quel che ho visto dopo, è stato incredibile. Con le mani, lo psic ha palpato le natiche di Gabri, passando le dita nello spacco e strofinandole su vagina ed ano. Le ha annusate a lungo, poi ne ha introdotte due, con forza, nella figa. Gabri cercava di coprirsi, di difendersi, ma lui le fermava le braccia. - Conosci le regole. Perciò devi essere punita e, in fondo, tu vuoi essere punita... - Ho capito, dottore. Però mi sembra che siamo andati troppo oltre... - Io sono il tuo padrone, non sono un dottore! Vedevo che le sue chiappe erano sempre più rosse, mentre lui continuava a colpirla col righello. Ero incazzato come una bestia, avrei voluto riempire di pugni quel porco ed aiutarla a liberarsi, ma ero bloccato sul letto dalla frattura al bacino. Non riuscivo a muovermi! Urlavo, sbraitavo, ma non mi sentivano. Evidentemente, lo stronzo, aveva tolto il sonoro in entrata! Dopo un po', lo psic ha smesso di colpirla, le ha sfilato le mutandine dalle caviglie e si è levato pantaloni e boxer, mostrando un cazzo duro e minaccioso. - No, no... non lo faccia! Gabri lo supplicava e cercava di chiudere le gambe. - Sappi che il tuo fidanzato non può farci arrivare la sua voce. Regola numero tre: qualsiasi cosa accada in questa stanza, fa parte della terapia e deve rimanere qui. Voglio solo aiutarvi. Gabri non ha risposto, sembrava imprigionata in quel gioco di ruolo. Lo psic le ha accarezzato di nuovo il culo, spesso raggiungendo anche la figa. Lei non si lamentava più, il suo corpo si inarcava verso l'alto, come se cercasse di incoraggiarlo. Le piaceva essere trattata così? Credeva in questa terapia? Lui le ha infilato il cazzo duro nella vagina. - Ahiaaa! Lei non si opponeva, gemeva e gemeva, mentre lui godeva e godeva. - Penso che tu volessi proprio questo... vuoi che continui a punirti? Ricordo come se fosse ora la sua risposta, perchè rimasi pietrificato. - Sì, padrone... CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!