• Pubblicata il:
  • Autore: L'INDIGNATO
  • Categoria: Racconti lesbo
  • Pubblicata il:
  • Autore: L'INDIGNATO
  • Categoria: Racconti lesbo

UN TRIANGOLO PERICOLOSO

Sandro era mio amico ed il mio idraulico di fiducia. Si è sposato 29 anni fa con una cameriera conosciuta durante una vacanza in Val D'Aosta. Lei si è trasferita al nostro paese, hanno avuto un figlio e da allora ha fatto la casalinga e la mamma. Lui ha sempre sgobbato da artigiano, si è messo in proprio e guadagnava bene. Il figlio ormai adulto convive con la sua compagna in città e li ha già resi nonni. La loro vita sessuale si stava lentamente spegnendo, lui voleva, lei si ritirava. Senza il figlio o la nipote, che vivevano a 40 km. di distanza, la noia si era impadronita della moglie, che passava molto tempo al PC e si era fissata con Facebook. Proprio lì, più o meno per caso, aveva conosciuto una australiana di origini italiane più giovane di lei, che si era appena separata dal marito. Parlava bene la nostra lingua, lei la consolava e dopo un po' sono diventate talmente amiche che l'ha invitata per un mese in Italia, a casa di Sandro. Lui fino a sera era sempre in giro e pensava che un po' di compagnia le facesse bene. Il destino ha voluto che un (bel) giorno si sia ferito una mano con del ferro arrugginito. E' tornato in paese dal suo medico che, dopo averlo disinfettato e fasciato, gli ha fatto un'iniezione antitetanica. Erano ormai le 18, così è rientrato a casa decisamente in anticipo e ha trovato la moglie e l'amica nude, mentre facevano sesso in camera da letto! Sorprese, smascherate e pergiunta nude, le due hanno fatto buon viso a cattivo gioco. La moglie si è alzata in piedi e l'ha invitato a partecipare. Sandro non era abituato a certe stranezze e, vedere due donne ciucciarsi e leccarsi, gli aveva comunque fatto venire l'oca dura. Non è stato difficile convincerlo. Insieme l'hanno spogliato alternandosi in un bocchino sincronizzato. Una gli succhiava l'uccello e l'altra gli leccava i maroni. In due minuti l'hanno fatto eiaculare facendo in modo che fosse l'amica ad ingoiare lo sperma, alla legittima consorte non era mai piaciuto. Sandro non sapeva cosa pensare: era combattuto tra il cacciare di casa la rivale e la paura di perdere anche la moglie. Così ha deciso di continuare il "mènage à trois" scopandosele tutte e due come un califfo. Del resto, erano anni che la vita sessuale di coppia era praticamente esaurita. Quella sera infatti, con qualche pausa mentre le guardava lesbicare, ha avuto altre due erezioni e le ha montate entrambe. Il triangolo è andato avanti per qualche mese con nuovi esperimenti e situazioni erotiche che facevano perdere la testa a Sandro e lo incitavano a reggere il gioco. Mi ha raccontato che diverse volte lo legavano al letto e lo usavano come "vibratore umano", che le doveva inculare quasi tutti i giorni e che gli mettevano un elastico alla base del pene per farlo restare duro più a lungo. Parlava di quelle scopate con orgoglio ed eccitazione. Ogni sera, le due streghe lo coivolgevano in performances sessuali esagerate per la sua età. Anche se soffriva di cuore, aveva cominciato a comprare il Viagra su Internet perchè il suo medico non glielo avrebbe mai e poi mai prescritto. Tutte le mattine, si alzava presto e si spaccava la schiena dai clienti della provincia per mantenere le due "signore". Era dimagrito, deperito, non poteva andare avanti così. Un giorno è svenuto salendo le scale di un condominio a tre piani senza ascensore. Portava in braccio un nuovo bidet che doveva installare. Il bidet è rotolato rumorosamente sui gradini, qualcuno ha aperto la porta ed ha chiamato il 118. TIA, trans Ischemic Attack: questa è stata la diagnosi. E' rimasto una settimana in ospedale e poi è tornato a casa. Da allora in poi, almeno per un mese, un tot di medicine al giorno, niente stravizi, fumo, alcool e sesso, poi visita di controllo e nuove prescrizioni prima di ricominciare a lavorare. La cartella medica parlava chiaro, l'ho letta anch'io quando sono andato a trovarlo. A 57 anni, un attacco ischemico transitorio, è un campanello di allarme importante. Sandro era debole, ma deciso a recuperare, anche grazie alle amorevoli cure della moglie e dell'amica. Invece è morto di infarto o non si sa cosa dopo due settimane! La moglie ed il figlio si sono opposti alla richiesta di autopsia avanzata dal medico di base e dall'ospedale. Coi soldi dell'eredità, le due amanti hanno acquistato una tabaccheria in un comune vicino e tuttora continuano indisturbate la loro relazione clandestina. In paese girano strane voci, c'è chi dice che l'hanno fatto scopare finchè non è schiantato, o addirittura che è stato avvelenato lentamente con una sostanza chiamata "arsenico bianco". Mah... non so cosa dire. Addio Sandro, riposa in pace.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!