• Pubblicata il:
  • Autore: Collantsex
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: Collantsex
  • Categoria: Racconti trans

Io, mia moglie e il trans

Dopo di quella prima volta, ci furono alcuni mesi veramente intensi, quando la sera arrivavo a casa mi facevo una doccia ed indossavo i collant (Lucia me ne aveva procurati di diversi modelli e colori), spesso sopra non indossavo niente, restando solo con una t-shirt e le calze. Lucia era veramente scatenata, come non l’avevo mai vista, mi spompinava quasi sempre prima di cena e nel dopocena ci scappava sempre una scopata, ma avevamo iniziato ad esaudire anche sue fantasie, spesso indossava lo strap-on (ne aveva tre di varie forme e colori) e mi faceva inginocchiare per fargli un pompino, tenendomi la testa e pompandomi come fosse un uomo ed io la donna, ed almeno due volte la settimana mi scopava in culo in diverse posizioni. Ogni giorno ero eccitato a pensare a cosa avremmo fatto quella sera, per non parlare dei week-end, dove ci si sbizzarriva con l’inversione dei ruoli. Alle volte, mi chiedeva di indossare i collant, inginocchiarmi e di masturbarmi mentre gli facevo un pompino o di mettermi a pecorina con il collant aperto solo dietro e di non toccarmi mentre mi sodomizzava, obbligandomi a non distendermi restando sulle ginocchia fino a che non fosse venuta. Era un sesso veramente elettrizzante sia fisicamente ma soprattutto psicologicamente, stavamo realizzando fantasie che non credevo neanche di avere. Un giorno mentre mi scopava sul divano mi disse: “Ho voglia di vederti mentre ti fai scopare da un uomo”. Io gli risposi: “No, non esageriamo”. Lei mi spinse il cazzo di gomma più in profondità facendomi gemere e con un tono rabbioso mi disse: “Chi comanda ? Vuoi che ti apra del tutto ?”. Io risposi: “No, ti prego fai più piano”. Lei continuò dicendo: “Allora decido io e per iniziare ci facciamo un trans”. Io non risposi e lei continuò: “Ha ti piace l’idea di succhiare il cazzo di una trans è ? Voglio proprio vedere quanto sei troia !”. Mentre parlava, continuava ad incularmi eccitandosi con le frasi che mi pronunciava, io in silenzio cercavo di resistere al dolore che mi infliggeva, penetrandomi con quella foga. Finalmente, dai suoi lamenti, la sentii venire e gli chiesi di togliere il bastone che mi stava traumatizzando il buco ma lei mi disse: “Adesso voglio vederti venire, non te lo tolgo finche non vieni. Voglio che ti masturbi pensando di avere in culo il cazzo di un bel trans”. Ubbidii e con la sua verga rigida ancora ben piantata nel culo mi masturbai da sopra il collant mentre lei mi apostrofava della troia da monta, troia per trans, rotto in culo, ecc.
Non passò neanche un mese, che un venerdì verso le cinque di pomeriggio mi arrivò un sms con scritto: “Vieni a casa presto, stasera andiamo a trans”. Solo a pensare a quello che mia moglie mi aveva scritto ebbi un’erezione ed appena potei lasciare il lavoro corsi a casa. Appena mi vide disse: “Non vedi l’ora è ? Ti si legge in viso, ma adesso depilati bene che ti voglio in tiro”. Presi la schiuma e mi depilai gambe e culo, ripassando con il rasoio anche il pube, ero più liscio di una donna, dalla vita in giù non avevo neanche un pelo. Mi vestii con un paio di collant wolford tutto nudo color carne, sopra un paio di jeans ed una maglietta. Stavo per mettere i calzini quando lei mi disse: “Quelli non metterli”. Lei era vestita con un paio di collant simil reggicalze color nero, gonna corta e stivale con tacco, sopra aveva un piccolo bustino ed una giacca sempre nera. Salimmo in macchina e le chiesi: “Dove andiamo, hai già qualche idea ?”. Lei rispose: “Sì, amore, non mi piaceva l’idea di andare a caso, ho cercato in internet il soggetto che poteva fare al caso nostro ed ho preso un appuntamento direttamente nel suo appartamento”. Arrivammo a casa del trans, suonammo e salimmo al terzo piano, ci aprii la porta, si vedeva che era un trans ma aveva i lineamenti sottili e con un po’ di fantasia poteva sembrare una bella donna. La voce la tradiva ma si rese subito accogliente e simpatica. Ci offri da bere e scambiammo due chiacchiere. Mia moglie prese l’iniziativa e mi disse: “Alzati in piedi e togliti i pantaloni”. Ero visibilmente imbarazzato ma mi alzai e lentamente mi levai i jeans.
Il trans si alzo di fronte a me e disse: “Ma guarda cosa abbiamo qui, un maritino birichino”.
Mia moglie gli rispose: “Sì, è proprio birichino e gli piace ciucciare il cazzo”.
Avvicinandosi a me disse: “Inginocchiati e fagli vedere come ciucci bene”.
Mi inginocchiai, la trans si slaccio la gonna e sposto il perizoma facendo uscire un cazzo grosso ma moscio, lo presi in mano e me lo infilai in bocca iniziando un lento pompino. Mia moglie mi sfilò la maglietta e restai nudo solo con il collant e mi incitava dicendo: “Dai succhia, fagli vedere come sei bravo”, e con una mano prese il cazzo del trans imboccandomi, mentre con l’altra mano mi spingeva la testa. Mentre continuavo a pompare il cazzo del trans, che era diventato bello duro, mia moglie si tolse la giacca e la gonna, restando con le calze ed un bustino, prese la borsetta ed estrasse uno dei suoi strap-on, mugolando se lo allacciò e si diresse verso di me e mi disse: “Ciuccia anche questo”. Sempre in ginocchio mi alternavo tra il cazzo del trans ed il cazzo di plastica di mia moglie, finché Lucia disse: “Adesso mi scopo Selen (era il nome del trans)” e si posiziono alle sue spalle. Selen disse: “Andiamo in camera che stiamo più comodi”, e ci recammo in camera da letto.
Ci mettemmo sul lettone e mia moglie rivolgendosi al trans ci disse: “Mettetevi uno sopra l’altro a 69 che io ti inculo”. Io sotto e Selen sopra con i cazzi in bocca, guardavo mentre Lucia lubrificava il culo di Selen e poi la penetrava, la pompava come se avesse un cazzo vero e cercava di spingersi in profondità il dildo interno della cintura. Mi alzai e con Selen a pecora inculata da Lucia gli presi la testa e gli infilai il mio cazzo fino in fondo alla gola. Era una situazione eccitantissima e facevo di tutto per non venire, ma Lucia mi disse: “Dai vienigli in bocca”. Strinsi il pene con la destra, con la sinistra tenevo la testa di Selen, accelerai il ritmo e gli scaricai tutto il mio nettare in bocca. Ebbe alcuni rigurgiti ma incassò bene.
Lucia mi disse: “Succhiagli ancora il cazzo”. Io obbedii riprendendo il lavoro da dove lo avevo lasciato. Mia moglie smise di pompare il trans e venne dietro di me, mi tirò in alto il collant sistemandomelo bene in vita, lo lacerò in prossimità del mio buco e con le dita iniziò a lubrificarmi il culo. Intanto mi era tornato duro e con una mano mi masturbavo. Lucia disse a Selen: “Dai, adesso scopatelo”. Selen si spostò alle mie spalle e mi aprii lentamente il culo. Lo sentivo entrare lentamente ed era una sensazione stupenda, era caldo e morbido, nulla a che vedere col cazzo di plastica di mia moglie. Sentivo Selen che mi pompava tenendosi all’elastico delle calze e Lucia che gli diceva: “Dai scopatelo per bene, voglio vederlo inculato come si deve” ed a me diceva: “Dai, muovi il culo, fai vedere come ti ho insegnato”. Lucia stava lì, davanti a me, guardandomi e masturbandosi con lo strap-on e continuava a dirmi: “Non toccarti e non piegarti, voglio vederti venire solo di culo, mentre Selen ti apre del tutto.” E così fu, resistetti a pecora finché il trans non mi venne dentro poi mi accasciai esausto. Ci rivestimmo, pagammo, salutammo e tornammo a casa e in macchina Lucia mi disse: “Mi è piaciuto, dobbiamo rifarlo”. Io risposi: “Sì, è piaciuto anche a me”.

Vota la storia:




23/11/2010 23:18

Antonio

Siete malati...!!!!!!

21/10/2011 12:18

alex

e la stessa cosa x mia moglie gli piace incularmi con il dildo e poi gli piace vedermi a lopera con qualche trans.

12/12/2010 21:52

anima volante

fantastico, ho provato anche io conla mia compagna una situazione simile potremmo incontrarci e mentre noi uomini ci lecchiamo voi due ci inculate, mentre scrivo con una mano mi stò segando e con l'altra sditalino la mia compagna, attendo fiducioso.....

11/11/2010 16:47

Collantsex

... in verità mi piacerebbe divertirmi da solo con te e il tuo cazzone perchè sò ricchione

10/11/2010 12:42

Collantsex

Grazie per il complimento, se ti va possiamo inizare la tua lei ad incularti, magari poi ci scambiamo lei donne così potremo divertirci in 4. sei daccordo?

09/12/2010 10:07

francesco

meraviglioso mi piacerebbe partecipare con voi

08/12/2010 22:57

lesbichello

non si vive di sola fica!! ti invidio,tua moglie è fantastica !!

07/11/2010 17:31

mauro

siete fantastici vorrei tanto avere una moglie come la tua o diventare vostro amico

07/02/2011 18:57

rob

ie e mia moglie abbiamo avuto esperienza con un trans.La mia mogliettina (50enne) mai avrebbe voluto ed e' iniziato per caso. Quando poi si e' trovata trapanata dietro dal fornito trans ha cominciato a gemere e venire come non mai mentre io le martirizzavo le tette.Si e; concluso con una doppia penetrazione fantastica . Ogni tanto ripetiamo l'esperienza perche' e' davvero fantastico. Avete gia' provato?

06/12/2011 16:40

marco

ciao.. anche mia moglie mi penetra con lo strap lei si eccita da venirmi dietro .anche lei mi vorebbe vedermi che mi farei penetrarmi da un vero cazzo datimi qualche consiglio chi gia la provato ciao

04/02/2011 13:57

primavoltaa

ciao.... anche a mia moglie (a cui piacciono le donne da morire) piace incularmi via via con il cinturone, e ci piacerebbe tanto provare con un trans un avventura simile alla tua... chissa' un giorno... io sotto i 40 lei sotto i 30 anni.... un'altro desiderio che abbiamo sarebbe avere ilns primo scambio di coppia, ed un atra cosa che lei mi chiede spesso e' di regalargli un bel negrone da montare

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!