• Pubblicata il:
  • Autore: JERRY97
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: JERRY97
  • Categoria: Racconti trans

TRAV O TRANS? - parte 1

UTENTE: JERRY97 STORIE DI VITA - TRAV - città CASSANO ALLO IONIO (CS) TRAV O trans - parte 1 Ciao a tutti, sono Jerry. Vorrei raccontare la mia prima e unica esperienza con una trav (o trans?). Tutto è capitato per caso. Mentre tornavo da una serata con gli amici, vicino alla fermata del bus, ho visto una donna splendida, sola e in piedi. Era vestita con dei jeans aderenti che evidenziavano il suo culo sporgente, e un maglione bianco che metteva in risalto due grosse tette. Ho capito subito che era una prostituta, però era davvero uno schianto e mi sono avvicinato per parlarle. - Ciao, sei bellissima, cosa ci fai qui, tutta sola, a quest'ora? - Non fare lo spiritoso, sai benissimo quello che faccio... - Ok, scusa, io mi chiamo Jerry, e tu? - Laura... - Quanto... insomma... io... - Ho capito, ma prima di tutto devi sapere che io sono una trav... - Ok, ok... io non sono mai stato con una ragazza trav o con una trans. Anzi, ti volevo chiedere... - Perpiacere, fa freddo, le chiacchiere le facciamo dopo. Ti va di andare a casa mia? E' qui vicino... - Sì, va bene... Abitava al secondo piano di un condominio in via Anagni. Mi ha offerto un caffè, l'ho trangugiato in fretta e mi sono avvicinato, le ho sollevato il maglione per succhiare le tette e i capezzoli che, trans o trav, erano autentici e cominciavano a irrigidirsi. Mi sarebbe piaciuto mordere ancora quelle tettone, ma lei si è chinata, mi ha sbottonato i pantaloni, ha estratto la mia minchia e mi ha fatto un pompino delizioso. Succhiava il pene dalla base alla cappella, si soffermava a leccare il filetto e il prepuzio, e spesso scendeva a slinguazzare perfino le palle. Solo chi il cazzo ce l'ha, può fare un pompino così! Le ho versato in bocca una sborrata così ricca che le colava dalle labbra. Ma lei non l'ha ingoiata, da brava professionista l'ha sputata in un bicchiere di plastica, l'ha svuotato nel water e si è fatta uno sciacquo col PlakOut. Poi mi ha portato in camera da letto chiedendomi: - Quanti anni hai? - 19... e tu? - 21... - Dài Laura, sei una pilùsa, ma non puoi avere meno di... fammi pensare... Mentre pensavo, lei, con le tette al vento, si è tolta lentamente i jeans. Cercavo di vedere il suo pene, ma non ci riuscivo. Finalmente ha aperto le gambe e, stirato sotto un perizoma speciale, è apparsa la sua minchia schiacciata tra i coglioni. Altro che pìlu! CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!